Taormina Arte musica teatro danza

FRANCESCO CAFISO QUARTET

Prima data: 21/07/2006 - Ora: 21.30

Location: Teatro Antico

FRANCESCO CAFISO QUARTET
Francesco Cafiso (alto Sax)
Riccardo Arrighini (pianoforte)
Aldo Zunino (basso)
Nicola Angelucci (batteria)
FRANCESCO CAFISO QUARTET

FRANCESCO CAFISO.
Già a nove anni muove i primi passi facendo esperienze con musicisti di fama internazionale come Bob Mintzer, George Gruntz, Maria Schneider, Gianni Basso. Nel 2001, ad Urbisaglia, partecipa e vince il “Premio nazionale Massimo Urbani” dimostrando, nonostante la giovane età, un’incredibile maturità musicale ed una sorprendente capacità d'improvvisazione. Decisivo è il suo incontro con Wynton Marsalis che avviene a Pescara, durante il Festival jazz, il 18 Luglio del 2002. Marsalis è talmente stupito dalle qualità di Francesco, che lo porta con se ed il suo settetto nell'European tour 2003, durante il quale lo fa suonare sui prestigiosi palchi delle più grandi città d’Europa. Nel settembre 2003 gli viene assegnato il prestigioso Premio Positano Jazz. Durante questo evento ha l'opportunità di esibirsi davanti agli organizzatori dei Festival jazz più importanti al mondo che, subito, ne apprezzano il notevole talento. È l'inizio di una "escalation" di importanti esperienze: nel dicembre 2003, Umbria Jazz in the Winter, ad Orvieto, accompagnato da Franco D’Andrea, Giovanni Tommaso e Roberto Gatto; nel gennaio 2004, la partecipazione all'annuale Convention degli educatori di jazz (I.A.J.E.) a New York durante la quale riceve l'International Jazz Festivals Organization Award(I.J.F.O.) davanti ad un’immensa platea di maestri e musicisti. Nella stessa occasione, per Umbria Jazz, all'Hotel Hilton, suona accompagnato da un trio eccezionale: James Williams, Ray Drummond e Ben Riley. Tra il pubblico, ad ascoltarlo, sono presenti personaggi di spicco del jazz internazionale come Percy Heat, Clark Terry,Phil Woods, Tony Bennett, George Wein, Jamey Aebersold e molti altri.
Varie volte si esibisce al Lincoln Center, nella “Alice Tully Hall” e nella "Avery Fisher Hall" con Wynton Marsalis e la Lincoln Center Orchestra dove riscuote un grandissimo successo. Dal 18 al 27 Maggio scorso si reca nuovamente a New York dove si esibisce:
- all'Istituto Italiano di Cultura accompagnato da James Williams e dal trio di Harry Allen;
- al Lincoln Center assieme alla Lincoln Center Orchestra in occasione del "Ninth annual Essentially Ellington 2004" (High school jazz competition & festival) e nei prestigiosi jazz club BB King e Iridium.
In quest'ultimo, presentato da Umbria Jazz e accompagnato da James Williams, Gregory Ryan e Yoron Israel, per due sere consecutive apre i concerti per Jackie McLean. Durante l'estate 2004, Francesco si esibisce in alcuni dei grandi Festivals europei quali quello di Vienne (F), Vienna (A), North Sea (NL), ed in Italia ad Umbria Jazz, Pescara, Ancona, la Spezia e molti altri, suonando con grandi musicisti come Joe Lovano, Hank Jones, George Mraz, i Manhattan Transfer, Wynton Marsalis e la Lincoln Center Orchestra, la Count Basie Orchestra, Dado Moroni, Reggie Johnson,Doug Sides e naturalmente con il suo abituale trio, tutto italiano, formato da Riccardo Arrighini, Aldo Zunino e Stefano Bagnoli. Lo scorso agosto, ancora una volta, per migliorare l'inglese ma soprattutto per fare esperienze di ascolto di nuovi generi e stili musicali, Francesco si reca nel luogo dove il jazz è nato, a New Orleans, dove suona con Ellis Marsalis, Jason Marsalis, Thadeus Richard, Bob Franch, Maurice Brown, Jonathan Batiste,Teo Ludwig, Steve Armstrong, Jerry Jumonville, Rob Block e con molti altri importanti musicisti del luogo ricevendo, contemporaneamente, delle speciali lezioni da Alvin Batiste. Nel novembre 2004, Francesco partecipa e vince la "World Saxophone Competition" durante il London Jazz Festival. Alla fine di dicembre ‘04 Francesco suona con successo ad Umbria Jazz Winter, ad Orvieto, con Cedar Walton, Lewis Nash e David Williams ed anche con Bill Charlap, Peter Washinton e Kenny Washinton. A marzo di quest'anno, in occasione del 50° anniversario della morte di Charlie Parker, Francesco suona, con successo, al Festival Jazz di Terrassa (Spagna) con il Mulgrew Miller Trio, con Jessie Davis e Vincent Harring. In questi pochi ma intensi anni di attività, ha collaborato e fatto esperienze musicali, oltre che con quelli già citati, con tanti altri grandi musicisti quali: Kenny Wheleer, Garrison Fewell, Cassandra Wilson, Roy Hargrove, Bob Wilber, Henry Hallen, Joe Cohn, Joel Forbes, Chuck Riggs, Flavio Boltro, Enrico Rava, Andrea Pozza, Rosario Bonaccorso, Gianluca Petrella, Marco Tamburini, Stefano Di Battista, Doctor 3, Pietro Tonolo, Massimo Moriconi, Irio De Paula, Fabrizio Bosso, Stefano Bollani, Ares Tavolazzi, Massimo Manzi, Andrea Beneventana, Renato Sellani, Daniele Scannapieco, Nico Menci, Gianni Cazzola, Paolo Benedettini, Romano Mussolini, Nico Gori, Paolino Dalla Porta, Nicola Mingo, Franco Testa, Sandro Gibellini, Antonio Ciacca ecc. e con i più affermati musicisti siciliani quali: Giovanni Mazzarino, Claudio Cusmano, Nello Toscano, Dino Rubino, Carlo Cattano, Calogero Marrali, ecc. Ha già registrato tre dischi “live” per l’etichetta Philology: “Very Early” ; ”Standing Ovation at Pescara Jazz Festival” (in duo con Franco D’Andrea) e “Concerto for Michel Petrucciani” accompagnato dal Riccardo Arrighini Trio. Ha collaborato inoltre alla registrazione del disco “First” (Philology) dell’Orchestra jazz del Mediterraneo che ha ospitato, per l’occasione, Pietro Tonolo. Attualmente, oltre a frequentare il Liceo Linguistico, Francesco segue il VII anno nella classe di flauto traverso presso il Conservatorio musicale Vincenzo Bellini di Catania, dove si sta preparando per il conseguimento del diploma. Contemporaneamente studia anche pianoforte jazz. Nel 2005 ha pubblicato per la Venus Records “New York Lullaby” con il suo New York quartet – David Hazeltine (p), David Williams (b), Joe Farnsworth (dr). A febbraio è uscito il suo ultimo cd per la Cam Records “Happy Time” registrato con il quartetto italiano.
RICCARDO ARRIGHINI si è diplomato in pianoforte al "Boccherini" di Lucca. Ha studiato armonia e improvvisazione jazz alla Berklee School di Boston ed a Siena Jazz dove ha conseguito la laurea al corso CEE. Ha fatto parte dell'orchestra di Barga Jazz nel 1999 e 2000 e sempre a Barga Jazz ha vinto il concorso relativo ai nuovi talenti con il suo trio e con musiche originali. Nel 2003 forma un trio, con Amedeo Ronga al basso e Stefano Rapicavoli alla batteria, con cui suona nei club di tutta Italia e che attualmente è il suo trio ufficiale. Ha suonato inoltre con Irio de Paula, Gianni Coscia, Emanuele Cisi, Cocco Cantini, Enrico Rava, Gianni Basso, Franco Cerri, Tommaso Lama, Fabio Zeppetella, Marco Tamburini, Mark Abrams, Gian Paolo Casati, Fabrizio Bosso, Nico Gori, Bepi D'Amato, Andrea Dulbecco ed altri. È inoltre dedito da molti anni all'insegnamento professionistico di classica e jazz con molto successo. Dischi a suo nome :"Il Monterosso", 1996 ospiti G. Tommaso e P. Tonolo, "Comme un Enfant", 1999 ( progetto di composizioni originali), e "These Unfoolish Things", 2001, in trio con A. Tavolazzi e F. Petreni, dove per la prima volta, oltre agli originali, incide alcuni standard. È in quell'occasione che lo nota Paolo Piangiarelli della Philology con il quale incide due dischi nel 2003, interamente prodotti dall'etichetta marchigiana, il primo, già in commercio, a nome del crooner di colore Joe Lee Wilson, con Gianni Basso al sax, Amedeo Ronga al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria. Durante la stessa sessione incide anche un disco di duetti (standard), su idea di Piangiarelli e prossimamente in uscita. Ha inciso di recente quattro dischi dedicati interamente a Jobim : il primo con il suo trio, il secondo in trio con Massimo Moriconi e Massimo Manzi; con quest'ultimo trio ha inciso il terzo disco ospite Fabrizio Bosso alla tromba, a cui si è aggiunta nel quarto Barbara Casini alla voce. Gli album sono di prossima uscita.
ALDO ZUNINO nasce a Genova nel 1963. All'età di diciassette anni, dopo lo studio del pianoforte e della chitarra, inizia a suonare il contrabbasso. Già a diciotto anni intraprende la sua carriera professionale suonando in tutto il Nord Italia con i musicisti più rappresentativi del territorio. Vince nel 1992 il premio "AICS JAZZ" ed inizia la sua attività didattica nella scuola di Jazz del "Louisiana Jazz Club" e nella " Scuola Jazz di Quarto". La sua attività concertistica si è ormai estesa in vari paesi: Francia, Germania, Gran Bretagna, Svizzera, Slovenia, Croazia, Spagna. I Festival Internazionali e Nazionali a cui ha partecipato sono numerosi: Umbria Jazz, Leverkusen, Ivrea, Le Mans, Ascona, Fano, Lugano, Sant'Anna Arresi, Villa Celimontana, Monteroduni e naturalmente i Festival del Golfo Paradiso e di Genova Jazz.
Ha inoltre suonato in "storici" jazz club come il Ronnie Scott's a Londra, il New Morning ed il Sunset a Parigi. Lunghissimo è l'elenco delle sue collaborazioni. Tra gli italiani si ricordano: G. Basso, F. D'Andrea, E. Rava, P. Tonolo, R. Zegna, M. Gianmmarco, L. Bonafede, F. Cerri, G. Cuppini, G. Cazzola, T. De Piscopo, Fresu. Tra gli stranieri: Benny Golson, Art Farmer, Jimmy Cobb, Tommy Flanagan, Joe Chambers, Gary Bartz, Harry Sweets Edison, Clark Terry, Ben Riley, Kanny Burrell, Lester Bowie, Junior Mance, Albert Heath, Cedar Walton, Tony Scott, Nat Adderley, Clifford Jordan, Horace Parlan, Shirley Scott, Kenny Davern, Alfred Kramer, Paul Jeffrey, Ralph Sutton, Bob Wilber, Jerry Bergonzi, Alvin Queen, Bryan Lynch, Carl Fontana, Conte Candoli, Joe Newman e Lew Tabakin. È da enfatizzare la sua partecipazione stabile (dal 1995) nel trio/quartetto di Steve Grossman, nel trio di Bobby Durham ed in formazioni insieme ai pianisti Riccardo Zegna , Massimo e Antonio Faraò e nella "Bansigu Big Band".
NICOLA ANGELUCCI. Inizia giovanissimo lo studio della batteria con il batterista/percussionista Alberto Biondi. Successivamente approfondisce gli studi jazzistici con il batterista romano Lorenzo Tucci e con il pianista Luca Mannutza. Nonostante la giovane età (nato il 10/07/79) ha partecipato a numerosi stages e seminari: nel 1995 (e nel 1996 avendo come docente Giulio Capiozzo) ai corsi musicali estivi di Lanciano con la New Orleans School diretta da Harold Battiste, nel 1996 seminario con Agostino Marangolo. Nel luglio 1999 frequenta i Seminari Senesi di musica jazz esibendosi con gli insegnanti dei corsi (Enrico Rava, Stefano Battaglia, Ettore Fioravanti, Pietro Tonolo, etc.) Attualmente è membro del trio del pianista Enrico Pieranunzi. Nel corso della sua breve carriera ha accumulato importanti esperienze con solisti di notevole rilievo, tra i quali:Benny Golson, Bob Mintzer, George Garzone, Wess Anderson, Steve Grossman, Jeremy Pelt, Sonny Fortune, John Hicks, Michael Manring, Miles Griffith, Andy Gravish, Francesco Cafiso, Shawn Monteiro, Amedeo Tommasi, Rosario Giuliani, Fabrizio Bosso, Stefano di Battista, Emanuele Cisi, Xavier Girotto, Joseph Lepore, Pietro Lussu, Pietro Ciancaglini, Carlo Atti, Emanuele Basentini, Antonio Ciacca, Carmelo Tartamella, Max Ionata, Max D’Avola, Francesco Puglisi, Cinzia Tedesco, Ada Montellanico, Francesca Sortino, Niki Nicolai, Amalia Grè, Dario Deidda, Rocco Zifarelli, Piero Odorici, Gianluca Renzi, Pino Iodice, Giorgio Rosciglione, Cicci Santucci, Dario Rosciglione,Tony Pancella, Bepi D’Amato, Enzo Scoppa, Luca Bulgarelli, Maurizio Rolli, Giancarlo Alfani. Piero Umiliani, Claudio Corvini, etc.

Cast:

Sito Web:


TaorminaArte® è un marchio registrato. Tutti i diritti sono riservati. Taormina Arte - Corso Umberto 19 - 98039 Taormina (Me)
Tel. +39 0942 21142 - Fax +39 0942 23348 Email: info@taormina-arte.com - PI 01247610833
Sito ospitato e realizzato da Taonet S.r.l.