Direttore artistico Teatro

Celebra quest’anno i cinquant’anni di lavoro fra giornalismo, letteratura e teatro per trentatre anni in RAI, si è occupato fondamentalmente di servizi culturali per il TG Uno e per la prima rete, dedicandosi in modo particolare al teatro. Ha lavorato nei più grandi festival ed ha ripreso spettacoli dei più grandi registi del mondo, accanto ai quali ha affinato passione, tecnica ed esperienza per la messa in scena dei suoi spettacoli. Ma la sua principale palestra è stata il Festival dei Due Mondi di Spoleto, dove ha lavorato per diciotto anni e dove Romolo Valli gli affidò nel 19814 la regia di “Ezra Pound concert”, che lo consacrò alla critica ed al grande pubblico internazionale, inserendo definitivamente nella vita del teatro.
Due anni dopo, nel 1983, fu chiamato ad organizzare ed inaugurare la sezione teatro al Festival di Taormina.
Per il teatro classico ha firmato regie per l’Istituto Nazionale del Dramma Antico, per i teatri romani di Pompei, Benevento e Fiesole, San Miniato, Minturno, Agrigento, per il teatro dei ruderi di Ghibellina, per Taormina, per Se gesta.
Sul piano internazionale, ha diretto il LIVING THEATRE di New York, la Compagnia del Teatro Nazionale Romeno di Timisoara, del Teatro Nazionale Lirico Ucraino di Odessa e di quello della Moldavia. Per la lirica, inoltre, grande critica per la sua originale messa in scena di “Madame Butterfly” al Petruzzelli di Bari nel 1983.
Sul versante della creatività da ricordare il suo “Concerto per Fellini” al Teatro Argentina di Roma, “Teocrito – l’ironia dello zufolo” col quale ha inaugurato lo spazio teatrale del San Giovannello a Siracusa col prof. Giusto Monaco. “Le creature di Prometeo” per il Festival di “Rapolano Terme Terre di Siena” da lui stesso inaugurato nel 1998 e diretto fino al 2000. “Per amore, per sonno e per pazzia – la Sicilia nella musica di Vincenzo Bellini” ed infine “Sole” (per Taormina) da una novella di D. H. Lawrence.
Teatro esclusivo per la novità delle messe in scene: “Pilade” di P. P. Pisolini, “La morte di Empedocle” di Hoderlin, “Ezra Pound Concert”, “A figghia di Joriu” nella versione originale del 1903, “Ciavieddu” di Salghia di Joriu” nella versione originale del 1903, “Ciavieddu” di Salvatore Fiume, “Sole”, “Teocrito” e così via.
Una esperienza non soltanto artistica nel senso stretto della parola, ma anche manageriale, per la quale ritiene di dovere tutto alle possibilità offertegli dal suo lungo lavoro in Rai, del quale ricorda, accanto all’esperienza di Spoleto, altri tre momenti fra tutti: una “diretta” dal Teatro alla Scala di Milano per “Aida” dal Tempio di Luxor in Egitto, ed un “Arlecchino servo dei due padroni” a Pechino, per il primo scambio culturale con la Cina.



 
HOME PAGE
PROGRAMMA
GALLERY
SERVIZI
BIGLIETTERIA
ARCHIVIO
RASSEGNA STAMPA
NEWSLETTER
LINK

DIRETTORE ARTISTICO
TEATRO
MELO FRENI
 
DIRETTORE ARTISTICO
MUSICA E DANZA
GIOACCHINO LANZA
TOMASI
 
 

| HOME PAGE | PROGRAMMA | GALLERY | SERVIZI | BIGLIETTERIA | ARCHIVIO | RASSEGNA STAMPA | NEWSLETTER | TAORMINA BNL FILMFEST |